l'infettivologo Matteo Bassetti

“I protocolli per la gestione domiciliare dei casi di Covid sono molto semplici. Se non si prescrive nulla in molti casi è meglio. Bisogna che le persone stiano tranquille se i medici non gli prescrivono niente. Infatti per la maggioranza dei casi asintomatici e poco sintomatici occorre usare unicamente gli antipiretici o gli antinfiammatori se vi è la febbre o altri sintomi blandi. Esattamente come si dovrebbe fare con l’influenza”. Lo ha dichiarato il dott. Matteo Bassetti, professore Ordinario di Malattie Infettive, Università di Genova.

“Il cortisone, gli antibiotici e l’eparina andrebbero riservati unicamente ai casi con polmonite più impegnativi. Quindi se il medico non vi prescrive nulla per la maggioranza dei casi sta facendo un ottimo lavoro. Ovviamente è importante monitorare l’evoluzione clinica nel tempo anche per via telematica. Tutto questo rientra nell’imparare la convivenza con il virus. Le patologie che questo virus causa dureranno ancora per molto tempo e comunque ben oltre il vaccino. Solo con un atteggiamento maturo e responsabile da parte di tutti e con messaggi distensivi e rassicuranti potremmo uscirne”.

© Riproduzione Riservata

Commenti