Matteo Salvini leader del centrodestra? Non è detto e non è scontato. Silvio Berlusconi tiene sulla corda l’alleato leghista e fa pensare che possa anche esserci all’orizzonte qualche sorpresa al vertice delle opposizioni in vista del futuro. Il Cavaliere lo ha dichiarato a Repubblica che Salvini non è il “comandante” già designato del centrodestra. “Non esiste un leader indiscusso. Il centrodestra è una coalizione plurale, nella quale anime, linguaggi e sensibilità diverse convergono su un programma comune. Al momento la Lega è il maggiore partito della coalizione. Alle prossime elezioni vedremo quale sarà il movimento che raccoglierà più consensi e sono certo che Forza Italia riuscirà a tornare ai livelli percentuali del recente passato”. E se Salvini cercherà un posto nel Ppe, “questo dipende dalle scelte della Lega. Una svolta europeista sarebbe certamente un fatto positivo”.

Intanto il Cavaliere si sofferma sull’emergenza Covid: “No al lockdown, perché ha un costo sociale elevatissimo. Del resto già ora molte persone sono in sofferenza”. “La consultazione con le opposizioni non può essere solo formale, un atto quasi di cortesia. Dev’essere autentica condivisione di scelte difficili e decisive per gli italiani. Per questa ragione, nel rispetto dei ruoli di maggioranza e opposizione, abbiamo chiesto di aprire un tavolo istituzionale dove portare le nostre proposte per l’Italia”.

© Riproduzione Riservata

Commenti