ROMA – “In un Paese che lotta per fermare una pandemia la prima cosa da fare era quella di investire ingenti risorse sui trasporti per garantire la salute dei cittadini con il distanziamento sui mezzi. Non è così in Italia, dove il ministro De Micheli poco o nulla ha fatto per potenziare i servizi”.  Lo ha dichiarato la sen. Urania Papatheu, esponente di Forza Italia.

“La ministra prima si giustifica dicendo che le Regioni hanno preso 2 mila bus turistici, che ad oggi nessuno ha mai visto, e un attimo dopo si smentisce da sola sostenendo che i bus turistici non possono entrare nei centri storici perché ‘sono troppo grandi e non riescono a fare manovra’”.

“De Micheli sostiene che il governo ha dato 300 mln alle Regioni per integrare su gomma ma non vogliamo credere che i governatori siano stati tutti incapaci, visto che ancora oggi i mezzi sono pieni come sardine e il trasporto locale resta un incubatore del virus. Il Paese non può essere governato da chi è convinta che se la colpa fosse del trasporto oggi avremmo qualche milione di contagiati. Di Micheli si scusi, prenda atto della sua inadeguatezza e lasci il posto a chi saprà fare meno peggio di lei”.

© Riproduzione Riservata

Commenti