ROMA – “La gestione dell’emergenza del commissario Arcuri è stata fallimentare. Ritardi, scelte discutibili, il caos su mascherine e ventilatori polmonari ma soprattutto una mancata programmazione oculata e tempestiva della fase post-estiva per il contrasto alla pandemia decretano l’inadeguatezza del commissario al ruolo che gli è stato conferito dal governo Conte”. Così la senatrice Urania Papatheu, esponente di Forza Italia, boccia l’operato del commissario straordinario per l’emergenza, Domenico Arcuri e chiede le sue dimissioni.
“Il 29 luglio scorso la Corte dei Conti aveva dato l’ok per le gare necessarie a riorganizzare e attrezzare con ulteriori posti letto le terapie intensive ma il commissario ha firmato solo il 9 ottobre l’ultimo atto, le ordinanze di delega ai presidenti di regione che avevano chiesto di gestire i progetti. L’Italia aveva un ampio vantaggio per affrontare senza affanni la seconda ondata ma sono stati sprecati tre mesi di tempo”.
“Arcuri dovrebbe rassegnare le dimissioni. Se non intende farlo sarebbe opportuno che il governo prenda atto della situazione e decida di sollevarlo dall’incarico. Conte si affidi a Guido Bertolaso, che ha sempre dimostrato di essere il massimo esperto in Italia per la gestione delle grandi emergenze e, a dispetto delle critiche, ha attrezzato in poco tempo i 200 posti letti all’ospedale Fiera Milano, che a detta di qualche solone non sarebbero mai serviti e ora si riveleranno fondamentali”. 

© Riproduzione Riservata

Commenti