la senatrice Urania Papatheu

ROMA – “Il nuovo dpcm del governo Conte è l’assalto finale al diritto di sopravvivenza di migliaia di imprese e famiglie italiane. Un Paese nel caos e sull’orlo del tracollo, è ostaggio di provvedimenti che non mettono al sicuro la vita e stanno uccidendo l’economia”. Lo ha dichiarato la parlamentare di Forza Italia, Urania Papatheu.

“I 12 decreti del premier Conte – evidenzia la sen. Papatheu – stanno affamando milioni di italiani, che lottano contro il Covid e intanto vengono massacrati dallo Stato e condannati alla alla povertà. Bar e ristoranti hanno perso nel 2020 già 26 miliardi per un duro lockdown, hanno subito le restrizioni fissate in seguito e ora questo dpcm è il colpo di grazia per oltre 50 mila attività e 350 mila camerieri, barman e chef.

“Il governo si fermi e dialoghi con le opposizioni e le forze produttive o avremo una strage sociale senza precedenti, si faccia aiutare su come mettere in campo aiuti mirati e concreti: basta con la politica delle restrizioni alternate all’ora d’aria, stop alle storytelling di Casalino: non basta la promessa di credito d’imposta e cassa integrazione, mentre gli italiani aspettano ancora gli indennizzi del primo lockdown. Siamo certi che l’Agenzia delle Entrate farà i bonifici a tutti gli italiani o, a dispetto di un popolo che è in guerra, negherà un pezzo di pane a chi ha pendenze con il fisco?”.

© Riproduzione Riservata

Commenti