ROMA (ITALPRESS) – Secondo mandato per Marco Giunio De Sanctis alla guida della Federazione italiana bocce. L’Assemblea nazionale, riunita presso il Centro tecnico federale di Roma, ha confermato piena fiducia al presidente uscente che ha ricevuto 7.220 voti, pari al 90,62% delle preferenze espresse. La sfidante Laura Trova, assente all’Assemblea, si è fermata a 355 voti, pari al 4,46%, mentre le schede bianche sono state 392, pari al 4,92%. “Questa Assemblea è di fondamentale importanza per il momento che vive lo sport italiano – ha osservato De Sanctis – Mi riferisco sia all’emergenza sanitaria che ha gettato il nostro mondo in una situazione di grande difficoltà, sia alla legge del 2018 che ha fatto piombare l’intero settore in una situazione di impasse, depotenziando il Coni, storicamente faro dello sport italiano. L’Assemblea ci consente di restare a galla, anche alla luce del fatto che saremo chiamati a gestire diversi altri mesi di pandemia”. Presente anche il numero uno del Coni Giovanni Malagò. “Sono stato diverse volte presente nella casa delle bocce italiane a eventi internazionali e nazionali – ha ricordato il numero uno dello sport italiano – Entrato nella struttura ho incontrato tante persone che conosco. Ho ritrovato dirigenti sportivi incontrati sui territori, dove sono stato sempre molto presente. E’ impressionante vedere come il popolo delle bocce sia sempre presente. E’ bello notare la capillarità di questa disciplina, un patrimonio unico, un’eccellenza dello sport italiano. Conosco bene i numeri della Federazione Italiana Bocce e non si può negarne la portata”.
(ITALPRESS).

© Riproduzione Riservata

Commenti