l'assessore Francesca Gullotta

TAORMINA – L’assessore alla Cultura del Comune di Taormina, Francesca Gullotta, che nei mesi scorsi aveva fatto arrivare in Consiglio comunale, la proposta – poi approvata – per il regolamento sulla democrazia partecipata, commenta con soddisfazione l’esito della consultazione popolare che il 22 ottobre 2020 ha visto andare alle urne, nelle rispettive sedi comunali di Taormina centro, Trappitello e Mazzeo 541 persone e si è conclusa con il successo del progetto del comitato “Amo Mazzeo” con 384 preferenze.

“Ringrazio tutti coloro che hanno partecipato con i progetti presentati e quanti si sono impegnati per la buona riuscita del Progetto di Democrazia partecipata 2020. Adesso anche Taormina ha questo Istituto di Democrazia e ogni anno si potranno realizzare progetti per la comunità da finanziare con il 2% dei trasferimenti regionali”.

“Un grazie particolare ai redattori delle tre idee-progetto che sono state ammesse alla votazione democratica, ossia alla Fidapa per il progetto sui sentieri naturalistici, al Comitato Amo Mazzeo per il progetto dei giochi pubblici per bambini e all’Associazione Salus D’Agostino per il progetto di Educazione alimentare sui grani siciliani antichi”.

© Riproduzione Riservata

Commenti