TAORMINA – Si svolgeranno il 22 ottobre le operazioni di voto per la selezione del progetto da finanziare nell’ambito della Democrazia partecipata. E’ quanto si legge in un avviso pubblico emesso dal Responsabile dell’Are Servizi alla Persona del Comune di Taormina, Giuseppe Cacopardo. Le idee progetto pervenute al Comune, a tal riguardando, sono state verificate e valutate dalla Terza Commissione consiliare e tecnica ai fini dell’ammissione.

“Le idee progetto dichiarate ammissibili – spiega Cacopardo dando seguito alle precedenti comunicazioni dell’ente – e che verranno sottoposto al voto dei cittadini aventi diritti saranno tre, il primo progetto denominato “Vie Pedonali del territorio di Taormina”, proposto dall’Associazione Fidapa Bwp Italy-sezione Taormina, il secondo progetto denominato “Area giochi”, proposto dal Comitato Amo Mazzeo, e il terzo progetto “Mensa slow e filiera dei grani antichi siciliani” proposto dall’Associazione Onlus Salus D’Agostino”.

Le operazioni di voto avranno luogo dalle 9 alle 18 del 22 ottobre, presso l’Ufficio Servizi Sociali in Corso Umberto, alla delegazione comunale di Trappitello e alla delegazione comunale di Mazzeo. Potranno votare, come rimarca l’avviso del 9 ottobre scorso, i residenti che abbiano compiuto almeno il 18esimo anno di età e nell’occasione dovranno esibire il documento d’identità. L’iter richiama l’obbligo per i Comuni di destinare almeno il 2% dei trasferimenti regionali di parte corrente, mediante forma di democrazia partecipata, ovvero utilizzando “strumenti che coinvolgono la cittadinanza per la scelte di azioni di interesse comune”.

Ora saranno i cittadini a scegliere il progetto che si dovrà realizzare, dando corso a quanto si prevede nell’ambito dell’apposito regolamento approvato il 9 giugno scorso dal Consiglio comunale di Taormina.

© Riproduzione Riservata

Commenti