la senatrice Urania Papatheu

ROMA – “L’undicesimo Dpcm del governo Conte sull’emergenza Covid è un “decreto Pilato” che non affronta nessuna criticità e fa a “scaricabarile” sui sindaci. L’ennesima puntata dello show sul Covid, confezionato da Casalino per Conte, è un provvedimento inutile di un governo che litiga e improvvisa mentre i contagi risalgono e il Paese sprofonda nella povertà”. Lo ha dichiarato la parlamentare di Forza Italia, sen. Urania Papatheu.

“Nella maggioranza – afferma Papatheu – c’è chi spinge per il lockwdown e chi ha posto il veto a Conte sulle chiusure, costringendolo a un decreto che rimanda le decisioni importanti, non prevede misure efficaci per il contrasto all’emergenza e lascia gli operatori economici, già stremati dalla crisi, nel limbo del non sapere cosa accadrà tra 7-10 giorni”. 

“Inaccettabile appare la decisione di demandare ai sindaci le chiusure anti-assembramenti, con il doppiogiochismo di un governo che su alcuni temi cruciali non ascolta Regioni e Comuni e su altri, dove non ha coraggio, scarica sui sindaci le responsabilità, solo per convenienza e opportunismo politico. Dare la parola ai sindaci sulle chiusure è la farsa finale di un governo pavido e scorretto, che con la sua incapacità sta aggravando la situazione del Paese”.

© Riproduzione Riservata

Commenti