TAORMINA -Si intensificano i controlli delle Forze dell’Ordine sull’uso della mascherina anti-Covid a Taormina e nelle località del comprensorio. Nella capitale del turismo siciliano e nell’hinterland rimangono, infatti, alcune persone che nonostante l’emergenza sanitaria si confermano restie ad indossare la mascherina.

Al fine di garantire il rispetto della normativa sul contrasto all’emergenza sanitaria si stanno così rafforzando i servizi di controllo sul territorio, con una stretta in atto da parte della Polizia di Stato (sovrintesa dal vicequestore Fabio Ettaro), dei Carabinieri (diretti dal comandante Giovanni Riacà) e della Guardia di Finanza (guidata dal capitano Angelo Schillaci). L’attenzione è rivolta alle persone e agli esercizi pubblici.

In particolare si stanno intensificando le verifiche nella fascia oraria che va dalle ore 19 alla mezzanotte. A Taormina si sta monitorando il centro storico, ma anche le frazioni (in particolare Trappitello e Mazzeo) dove alcuni soggetti ancora non ottemperano all’obbligo di indossare il dispositivo di protezione. Stretta in corso anche nelle vicine località di Giardini Naxos e Letojanni. In questi casi, per chi viene sorpreso senza mascherina, ricordiamo, può scattare una multa da 400 a 1.000 euro.

© Riproduzione Riservata

Commenti