TORINO (ITALPRESS) – “Sono in quarantena e voglio chiarire che non ho violato alcun protocollo. Abbiamo fatto tutto secondo le regole, sia io che la mia squadra, con tutte le autorizzazioni del caso. A un signore dall’Italia che dice che non ho rispettato il protocollo voglio dire che l’ho rispettato e sempre lo rispetterò”. Cristiano Ronaldo rompe il silenzio in una diretta Instagram e, anche se non lo cita direttamente, replica al ministro dello Sport Vincenzo Spadafora, che ieri ha affermato come l’attaccante portoghese avesse violato il protocollo sanitario lasciando l’isolamento fiduciario disposto dalla Juve per rispondere alla chiamata della sua nazionale, dove nei giorni scorsi è risultato positivo al coronavirus.

“Sto bene, sono asintomatico – ha poi aggiunto Ronaldo a proposito delle sue condizioni di salute – Non ho alcun problema ma ho preso questo virus secondo quanto sostiene il test. Ma non ho alcun dolore e spero presto di essere di nuovo pronto per allenarmi, giocare e godermi la vita. Per adesso la mia famiglia vive su un altro piano della casa, non possiamo avere contatti secondo la legge. Io intanto ne approfitto per prendere un pò di sole, è vitamina D gratis”. “Io sto bene mentre altri non hanno questa fortuna – rivela ancora CR7 – Riesco a dormire bene, mi sento forte e ho il morale alto. L’importante è avere un sistema immunitario forte, il virus passerà”. (ITALPRESS).

© Riproduzione Riservata

Commenti