TAORMINA – “Il ministro Di Maio ha proposto Matera come sede del G20 Esteri nel 2021. Al governo chiedo, invece, di far svolgere quel vertice a Taormina, che nel 2017 ha ospitato il G7 e allora ha incantato il mondo”. Così la parlamentare siciliana di Forza Italia, Urania Papatheu, chiede al governo italiano di indicare Taormina come sede del vertice dei ministri degli Esteri che vedrà, il prossimo anno, la presenza in Italia delle delegazioni dai Paesi più importanti del mondo.

Di Maio ha già indicato Matera, a margine di un recente incontro con il sindaco della città dei Sassi, Bennardi (anche lui esponente del M5S) ma la senatrice Papatheu chiede di rivedere la scelta e optare per la capitale del turismo siciliano, che nel 2017 è stata ammirata sede del G7.

“Non si tratta di una competizione tra località entrambe bellissime ma di una scelta strategica che deve tenere conto del momento di forte difficoltà della Sicilia, di cui Taormina è la capitale del turismo. Fare quel vertice a Taormina, in una città già pronta ad un evento del genere, significherebbe rimettere la Sicilia al centro dello scenario internazionale e dare un segnale di ripresa in un momento in cui si sono persi 2 milioni di presenze e migliaia di lavoratori stagionali soffrono per un futuro di grande incertezza”.

“Auspico che questa candidatura venga condivisa e sostenuta da tutti i parlamentari siciliani di Camera e Senato, al di là dei colori politici, compresi i rappresentanti siciliani che fanno parte dell’attuale governo e che troppe volte non hanno lottato per la Sicilia”.

© Riproduzione Riservata

Commenti