il Capo dello Stato, Sergio Mattarella

Molti sono convinti che sarà Dario Franceschini il nuovo Capo dello Stato ma la strada verso il Quirinale sembra ancora lunga e alla fine potrebbe anche spuntarla l’attuale presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che potrebbe così ottenere il bis.

All’inizio del 2022 scade il suo mandato al Quirinale. Addirittura c’è chi non esclude che si possa trovare un compromesso e realizzare quanto avvenne con la seconda elezione di Giorgio Napolitano nel 2013, che lasciò poi l’incarico nel gennaio 2015. Mattarella bis, con un incarico a tempo? Ipotesi difficile, anche se non da escludere. C’è chi ventila l’ipotesi di prolungare il mandato di Mattarella per prendere tempo e fare i conti con il taglio dei parlamentari.

L’elezione del nuovo capo dello Stato è prevista per il gennaio 2022. Prevedibilmente sarà quindi questo Parlamento, con 950 parlamentari e non 600, a nominarlo. Il Presidente stesso avrebbe già fatto sapere che “sette anni al Quirinale sono già troppi” ma alla fine potrebbe convincersi a restare in campo e la politica potrebbe scegliere lui per trovare un’intesa e superare quella che pare destinata ad essere una fase di stallo ed anzi di scontro tra la maggioranza e le opposizioni. In assenza, praticamente cosa già certa, di una convergenza tra le parti, Mattarella potrebbe essere il nome giusto. Anche se Franceschini sta lavorando già da tempo per trovare sponde all’interno della minoranza, o perlomeno nell’area democristiana dei forzisti, visto che Lega e Fratelli d’Italia non sosterranno la sua nomination.

© Riproduzione Riservata

Commenti