ROMA (ITALPRESS) – Il maltempo continua a flagellare il Nord Ovest. Paura in particolare in Piemonte, dove ci sono 22 dispersi, e in Liguria, con torrenti esondati, allagamenti e frane, oltre a una mareggiata su Genova e Levante. Tragedia in Valle d’Aosta, dove ha perso la vita a causa della caduta di un albero ad Arnad un vigile del fuoco volontario.

Ventidue dispersi, interi paesi isolati, case e strade devastate. E’ una situazione estremamente critica quella che si e’ venuta a creare nella notte in molte zone del Piemonte in seguito alle forti piogge che si sono abbattute sulla regione a partire dal pomeriggio di ieri, provocando esondazioni, frane, allagamenti e ingenti danni a edifici e infrastrutture. Il presidente della Regione Alberto Cirio sottolinea la preoccupazione per i dispersi, di cui sono ancora in corso le ricerche, e per gli enormi danni al territorio che i sindaci delle aree piu’ colpite – con i quali e’ in contatto da stanotte – descrivono in alcuni casi peggiori del ’94. Cirio stamattina ha sentito il capo dipartimento della Protezione Civile Borrelli e si e’ confrontato con il Governatore ligure Giovanni Toti, insieme chiederanno lo stato d’emergenza. Tutta la Giunta e’ operativa in questo momento sul territorio e
gli assessori stanno monitorando e presidiando fisicamente le aree piu’ colpite.

Torrenti esondati, allagamenti, frane, paesi isolati e danni sulla costa in Liguria. Grave in particolare la situazione a Ventimiglia, dove sono esondati il Roja – dopo il rilascio delle dighe di Breil e Casterino – e il Bevera che hanno allagato le strade e trascinato con sè automobili e detriti. Crollata la passerella Squarciafichi, uno dei simboli della città.
Risveglio drammatico nell’alta valle del Roja dove già ieri pomeriggio era crollata la strada per Vievola, mentre durante la notte è collassato un ponte lasciando isolato l’abitato di San Dalmazzo di Tenda. Crolli e frane sono segnalati anche in territorio francese. Esondato anche il Nervia nel comune di Dolceacqua. A Sanremo esondato il torrente Armea e isolata la frazione di Borello a causa di una frana.

Nel Savonese paura per la piena dei fiumi Arroscia, Neva e Centa. E sono ancora in corso a Bergeggi le ricerche di un anziano che è stato visto scavalcare la ringhiera verso la scogliera per poi svanire nel nulla. A Genova sono decine gli interventi dei vigili del fuoco per gli alberi abbattuti dal forte vento. I problemi maggiori dovuti alla mareggiata si registrano nel Tigullio. Le onde hanno danneggiato diverse imbarcazioni a Rapallo, dove il lungomare è stato allagato. Situazione simile a Santa Margherita Ligure. (ITALPRESS).

© Riproduzione Riservata

Commenti