Giuseppe Conte

Arriva una nuova stretta del Governo Conte nell’ambito delle misure per la lotta al Covid. Mascherine obbligatorie all’aperto in tutta Italia e limitazione degli orari dei locali pubblici, sono le novità contenute nel nuovo Dpcm che arriverà lunedì sera sul tavolo del Consiglio dei Ministri, mentre in parallelo correrà la proroga dello stato di emergenza fino al 31 gennaio. Le regole fondamentali non cambiano, ma qualche novità ci sarà. Si punta ad un maggiore controllo della movida e alla limitazione del numero di persone nei luoghi chiusi, con discoteche chiuse e coperti ridotti nei ristoranti. Il decreto verrà firmato dal premier Giuseppe Conte entro mercoledì prossimo.

In particolare l’esecutivo sta studiando una norma che fissi in termini prudenziali un orario per la chiusura di bar, pub e ristoranti, come già fatto in altri Paesi europei, che potrebbe avvenire attorno alle ore 23. Sempre nei bar, nei pub e nei ristoranti confermata la necessità di mantenimento delle distanze di almeno un metro tra i tavoli.

Per i trasporti pubblici rimane il limite del riempimento dell’80%, ancora invece in fase di valutazione il piano proposto dalle società di gestione dell’alta velocità dove per ora si è fermi al 50%, mentre è possibile l’innalzamento al 70% ma c’è una riflessione in atto sull’uso di pannelli di separazione tra i posti, in materiale leggero e flessibile, ma la valutazione del Comitato Tecnico Scientifico risulta ancora in corso.

Le attività di controllo “potranno essere modulate in relazione a specifici quadranti territoriali e a determinate fasce orarie, in cui risulti maggiore il rischio di assembramenti, con il consueto concorso di operatori delle polizie locali e con l’eventuale ausilio del personale militare appartenente al dispositivo Strade Sicure, nel quadro del pertinente Piano di Impiego, stando a quanto si legge nella circolare trasmessa dal Viminale ai Prefetti, in merito ai controlli per il rispetto delle misure anti-Covid.

© Riproduzione Riservata

Commenti