la senatrice Urania Papatheu

ROMA – “Tra una televendita e un confessionale, il presidente Conte aveva promesso agli italiani “bollette giù da aprile” e “bollette più leggere” ma le bugie in questo governo sono la prassi e da oggi sono scattati aumenti record, del +15% per la luce e +11,4% per il gas. Mentre gli italiani perdono il lavoro, il governo Conte mette nelle mani nelle loro tasche e li stanga”. Lo ha dichiarato la senatrice Urania Papatheu, esponente di Forza Italia, che così attacca il governo Conte sui rincari da record scattati in queste ore su luce e gas.

“Gli stessi imbonitori a 5 stelle che hanno tagliato i parlamentari con un referendum “truffa” per poi aumentare i compensi Inps e Inail dei propri nominati, ora vogliono sanare i conti dello Stato con gli ultimi risparmi rimasti ai cittadini. Senza pietà e senza vergogna i grillini e il Pd, con la complicità di IV, rischiano così di far aumentare a dismisura la stima degli oltre 3 milioni di nuovi poveri già previsti”.

“I rincari colpiranno milioni di italiani già colpiti dall’emergenza Covid, ma questo non interessa ai “pupi e pupari” del reality di Grillo, Casaleggio, Conte, Casalino e Di Maio. Gridavano festanti ai balconi di aver abolito la povertà, presto dovranno scappare e nascondersi perchè la loro incapacità l’ha moltiplicata”.

© Riproduzione Riservata

Commenti