ROMA (ITALPRESS) – L’Atalanta fa un sol boccone della Lazio, sconfitta 4-1 in casa nel recupero della prima giornata di Serie A. La Dea risolve già tutto nel primo tempo, tre occasioni e tre gol di Gosens, Hateboer e Gomez. Nella ripresa i biancocelesti provano la rimonta con Caicedo, ma la doppietta del Papu chiude i conti all’Olimpico e porta la squadra di Gasperini in vetta a punteggio pieno. Tra le due non è mai una sfida banale: anche se si gioca a inizio campionato, è già una gara di alta classifica. I ritmi sono forsennati, non manca la cattiveria agonistica.

I biancocelesti arrivano per primi alla porta, con la doppia chance di Marusic e Immobile, murato da Palomino. La Dea, invece, alla prima occasione trova il gol. Al 10′ sponda di Hateboer, Gosens mette in rete lo 0-1. L’Atalanta, inoltre, è cinica. Alla seconda chance, trova il raddoppio al 32′, stavolta con gli interpreti invertiti: crossa Gosens, segna Hateboer. La Lazio non ci sta, lo dimostra la traversa colpita da Immobile immediatamente dopo il gol subìto. Ma i bergamaschi dilagano, poco dopo al 41′, quando Gomez sigla il 3-0 a fine primo tempo.

I biancocelesti tentano di riaprire il match nella ripresa, Sportiello salva respingendo la conclusione di Marusic. Gli uomini di Inzaghi insistono ancora e al 12′ Caicedo segna la rete che ridà fiducia dopo 45 minuti da incubo. Immobile spreca però l’occasione monumentale di avvicinarsi ulteriormente alla clamorosa rimonta, come un anno fa. Uno spreca e l’altro punisce, infatti al 61′ Gomez inventa un gol spettacolare per il poker dell’Atalanta, che chiude così i conti. (ITALPRESS).

© Riproduzione Riservata

Commenti