CESENA (ITALPRESS) – Debutto assoluto in Serie A per lo Spezia dopo il rinvio della gara contro l’Udinese prevista per la prima giornata. Al Manuzzi di Cesena la formazione neopromossa di Italiano crolla 4-1 contro il Sassuolo nel lunch match della seconda giornata di campionato. Decisive le reti di Djuricic, Berardi su rigore, Defrel e Caputo. A nulla serve il momentaneo pareggio di Galabinov nel primo tempo.

Avvio sprint degli uomini di Italiano che con una pressione ultra offensiva creano la prima azione pericolosa dopo appena 3 minuti. Lo Spezia sembra avere l’atteggiamento giusto, ma è il Sassuolo ad andare in vantaggio al 12′ con il gran gol di Djuricic: lancio lungo di Ferrari verso la corsia mancina per il numero dieci neroverde che punta e salta Sala con un tunnel e da posizione defilata con l’interno destro supera Zoet.

La reazione dei liguri arriva al minuto 30 con Galabinov che agguanta il pareggio raccogliendo il traversone di Ricci e, completamente dimenticato da Chiriches, stacca e infila la sfera all’incrocio dei pali per il primo storico gol dello Spezia in Serie A. Nella ripresa il Sassuolo ci mette due minuti a chiudere la partita, prima con Caputo che si procura il rigore del 2-1 trasformato da Berardi e in seguito cala il tris con il mancino al volo di Defrel. Al 76′, dopo tre gol annullati, anche il numero nove neroverde aggiunge il suo nome al tabellino per il definitivo poker del Sassuolo. (ITALPRESS).

© Riproduzione Riservata

Commenti