TORINO (ITALPRESS) – Chiara Appendino è stata condannata per sei mesi per le accuse di falso ideologico e nel processo per il cosiddetto caso Ream. L’accusa aveva chiesto per la sindaca di Torino un anno e due mesi. Nessuna condanna per l’altro capo d’accusa, abuso d’ufficio, è uno dei reati per cui la legge Severino prevede la decadenza degli amministratori pubblici.  “Porterò a termine il mio mandato da sindaco, come da statuto domani mi autosospenderò dal movimento. Ricandidatura? Non è tema di oggi”, dice Appendino. (ITALPRESS).

© Riproduzione Riservata

Commenti