TAORMINA – “Per la prima volta c’è una generazione che si preoccupa di non compromettere le sorti di quelle future. La risposta a una crisi epocale passa dalla sostenibilità e dalla capacità di trasformare spreco in valore: riciclo e riuso. L’ambiente va tutelato e rispettato ma non per questo si deve portare avanti una politica preventiva e aprioristica del no, che ha fatto scappare tante imprese dall’Italia e ha determinato la perdita di migliaia di posti di lavoro”. Lo ha dichiarato la sen. Urania Papatheu (FI), componente della Commissione parlamentare Ambiente intervenendo al dibattito su “Valorizzazione del territorio tra sviluppo e sostenibilità” a Taormina, nell’ambito del Nation Award 2020Premio cinematografico delle Nazioni.

“Bisogna lavorare per un ambientalismo ragionevole che puo’ difendere il territorio ma anche dare ricchezza e migliaia di posti di lavoro alle nuove generazioni. La risposta alle emergenze non può arrivare da quell’ambientalismo ideologico e politico ormai riepiegato su posizioni oltranziste, mentre occorre dare vita a un modello di ambientalismo propositivo. Noi vogliamo promuovere una cultura dell’educazione ambientale. Fare ambiente significa scegliere responsabilmente idee e valori, e anche modificare i nostri stili di vita”.

© Riproduzione Riservata

Commenti