la senatrice Urania Papatheu

“Il referendum-truffa voluto dal M5S sugl taglio dei parlamentari è l’inganno finale di un movimento di dilettanti allo sbaraglio, già bocciati da milioni di italiani che non vedono l’ora di mandarli a casa. Non si può accettare che il grillino Di Maio continui a violare la par condicio “travestendosi” in tv da ministro per fare in realtà lo speaker di partito”. Lo afferma la senatrice Urania Papatheu, esponente di Forza Italia.

“Di Maio – evidenzia Papatheu -, anziché spargere fake news e inventare teorie demenziali, dovrebbe spiegare agli italiani il suo operato alla Farnesina dove la sua inadeguatezza ha ridotto l’Italia da Paese leader a Stato ‘maggiordomo’ dei potentati stranieri (Cina) e persino alleato dei signori della guerra (Venezuela)”.

“Mentre si cerca di togliere ai cittadini la scelta democratica di farsi rappresentare liberamente in Parlamento, Di Maio s’inchina alla Cina, ha regalato 5 milioni di download Immuni e dati personali degli italiani, come ha regalato 11 milioni di euro alla Tunisia per controllare gli sbarchi e forse è talmente impegnato nei suoi spot demenziali da non sapere che dal 1 settembre 18 marinai di Mazara del Vallo vengono tenuti in ostaggio in Libia”.

“Per questi ed altri gravi fatti non si può che votare No ad un referendum anti-democratico, No all’incapacità e all’ipocrisia poltronara di chi non è all’altezza di un grande Paese e non merita di rappresentarlo”.

© Riproduzione Riservata

Commenti