PUY MARY CANTAL (FRANCIA) (ITALPRESS) – Daniel Martinez si è aggiudicato la tredicesima tappa del Tour de France 2020 da Chatel-Guyon a Puy Mary Cantal, una frazione (191,5 km) di alta montagna tra le più dure di questa edizione numero 107 della corsa transalpina. Al termine di una lunga fuga, lo scalatore colombiano della Education First è riuscito a battere in una volata a due Lennard Kamna (Bora-Hansgrohe) e ha tagliato per primo il traguardo beffando il tedesco. Tante le ascese di giornata, particolarmente impegnativa l’ultima, con pendenze medie all’8.1% fino all’arrivo.

I due sloveni Primoz Roglic, maglia gialla della Grand Boucle, e Tadej Pogacar tentano l’allungo nel finale e sorprendono Egan Bernal, che soffre e perde qualcosa come 38 secondi che si aggiungono ai 21 che già pagava nei confronti del leader della Jumbo-Visma, scivolando in terza posizione nella generale dietro a Pogacar. Le durissime pendenze di oggi non hanno perdonato neanche i due francesi Romain Bardet, prima della partenza quarto e ora verosimilmente fuori dalla lotta per il podio, e in misura minore Guillaume Martin, che cede il terzo posto virtuale.

Domani in programma la quattordicesima tappa, 194 chilometri fra Clermont-Ferrand e Lione. Si tratta di una frazione mossa con diversi saliscendi, ma senza ascese di particolare rilevanza. Difficile però che i velocisti possano dire la loro in chiave vittoria, più probabile l’arrivo di una fuga o l’attacco nel finale di un finisseur. (ITALPRESS).

© Riproduzione Riservata

Commenti