la senatrice Urania Papatheu

ROMA – “L’aggressione di Beppe Grillo” al giornalista Francesco Selvi di Mediaset è l’ennesimo gesto sconcertante di chi si ritiene un leader politico ma dimostra di non essere più neanche degno di essere considerato un “capocomico”. L’attacco al fondatore del Movimento Cinque Stelle arriva dalla parlamentare di Forza Italia, Urania Papatheu, che così commenta la reazione di Grillo nei confronti di Francesco Selvi, che stava realizzando un servizio per la trasmissione di Rete 4 “Diritto e rovescio”.

“E’ inaccettabile che il guru dei 5 Stelle se la prenda con un cronista sino a buttarlo giù da una scala con un gesto vile e cattivo, soltanto perché infastidito da domande che ritiene scomode”, evidenzia la sen. Papatheu.

“I giornalisti hanno il diritto di fare il loro mestiere, Grillo ha il dovere di rispettarli. Grillo non sia nervoso, certamente non è colpa della stampa se lui e i 5 Stelle si sono rivelati un grande bluff, un fallimento totale e una iattura senza precedenti per l’Italia. Dicevano di voler cambiare il Paese, hanno massacrato gli italiani, rivelandosi più casta della casta. Vadano a casa al più presto e liberino gli italiani dalla loro arrogante incapacità. Solidarietà al cronista e alla squadra di Paolo Del Debbio. Viva la libertà, abbasso l’ignoranza a 5 stelle”.

© Riproduzione Riservata

Commenti