TAORMINA – Il sindaco di Taormina, Mario Bolognari ha smentito le voci sul rischio di una zona rossa o di chiusura anticipata dei locali pubblici. Confermata, dunque, l’anticipazione che era stata da BlogTaormina, che aveva allontanato il pericolo di istituzione di una zona rossa, poiché allo stato attuale delle cose i casi riscontrati di positività sono stati individuati e si sta lavorando per circoscrivere il fenomeno e scongiurare ulteriori rischi di contagio.  Non è stato mosso alcun passo formale, quindi, che sia finalizzato a una scenario così estremo per i territorio di Taormina e Giardini Naxos.

“Tecnicamente – ha spiegato il sindaco – si tratta di ipotesi che non hanno nessun fondamento. Il fenomeno è circoscritto a quello che conosciamo. Qui c’è un gruppo di persone ben identificato e ristretto, che può aver avuto contatti con persone ben specifiche. Tanto è vero che i due nuovi casi riguardano familiari e conviventi strettissimi. Se poi dai numeri attuali dovessimo arrivare ad altri numeri e altro tipo di gruppi, bisognerebbe rivedere tutte le nostre considerazioni, ma allo stato attuale nessuno ha prospettato misure di questa natura”.

© Riproduzione Riservata

Commenti