ROMA (ITALPRESS) – In Conferenza unificata è stato approvato all’unanimità da Regioni, Comuni e Province il parere sulle linee guida anticovid sul trasporto pubblico locale e sul trasporto scolastico. “In tutti mezzi di trasporto locale, compresi quelli ferroviari, sono previste misure che consentono una capienza pari all’80%, privilegiando i posti a sedere e rispettando precise regole per ridurre al massimo i rischi di contagio – dice il presidente del Molise, Donato Toma, che ha rappresentato la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome in sede di Conferenza Unificata -. La mascherina sarà obbligatoria ed è inoltre prevista la sanificazione degli ambienti e un adeguato ricambio d’aria”.

“Per raggiungere questi obiettivi di efficacia e sicurezza il Governo si è pertanto impegnato a fornire in tempi brevi tutte le risorse necessarie a garantire quel 20% di servizi mancanti e aggiuntivi – aggiunge -. Governo e Regioni sono consapevoli che la ripresa non potrà prescindere da una corretta funzionalità dei mezzi pubblici sia per il lavoro che per la scuola”.

Per il ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia, “la volontà di fare il bene dei nostri ragazzi ha fatto superare polemiche e ostacoli e permesso di raggiungere un obiettivo fondamentale: permettere a tutti gli studenti di arrivare a scuola e di farlo in sicurezza. Quando tutti i soggetti che hanno responsabilità su questi temi si impegnano in modo unitario i problemi si risolvono. La conferenza unificata termina quindi in modo positivo ed è per me motivo di profonda soddisfazione. Anche perchè – conclude – sono stato sempre convinto della possibilità di una proficua conclusione”. (ITALPRESS).

© Riproduzione Riservata

Commenti