il consigliere di maggioranza Giuseppe Sterrantino

TAORMINA – Si rafforzano le voci che indicano il consigliere di maggioranza Giuseppe Sterrantino come probabile direttore generale dell’Azienda Servizi Municipalizzata nell’ambito del percorso politico che dovrebbe portare nei prossimi mesi l’azienda verso l’uscita dalla liquidazione e poi verso un nuovo corso che prevederebbe uno statuto nuovamente comprensivo della figura del Dg, che a suo tempo era stata soppressa.

Sterrantino sarebbe pronto a lasciare i banchi del Consiglio per un ruolo di responsabilità all’Asm. Su questa prospettiva ci sarebbe convergenza politica e sostegno da parte del gruppo politico che fa riferimento a Mario D’Agostino. Una riunione della compagine che fa capo all’ex vicesindaco della Giunta Giardina, si è svolta proprio pochi giorni fa alla presenza di alcuni consiglieri ed assessori, e al summit era presente anche Sterrantino. Da vedere, di riflesso, se verrà messa in discussione la posizione dell’attuale liquidatore Antonio Fiumefreddo, il cui mandato di 8 mesi dato il 29 agosto 2019 dal Consiglio comunale al momento è scaduto ma che quasi certamente sarà ulteriormente prorogato.

D’Agostino, intanto, punta a sua volta alla candidatura a sindaco di Taormina e attende la scelta che in ottica 2023 sarà chiamato a fare l’attuale primo cittadino Mario Bolognari tra una  ricandidatura o un eventuale passo indietro. Anche qui, però, si tratta di una scelta che difficilmente arriverà prima del prossimo anno.

© Riproduzione Riservata

Commenti