Arcangelo Maiello, Comandante Carabinieri della Compagnia di Taormina
Arcangelo Maiello, Comandante della Compagnia Carabinieri di Taormina

TAORMINA – Il Comandante della Compagnia Carabinieri di Taormina, capitano Arcangelo Maiello lascia Taormina. Dopo quattro anni al vertice dei militari dell’Arma nella Perla dello Ionio, il capitano Maiello è stato promosso e andrà a guidare il Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Monza. Un ruolo di responsabilità e un nuovo incarico di prestigio per il cap. Maiello che era arrivato a Taormina nel 2016 e in questi anni si è distinto per le sue qualità professionali e il proprio acume investigativo, ha svolto suo impegno con autorevolezza, dando prova anche di importanti doti umane.

Sotto il suo comando i Cc di Taormina (dove adesso è in arrivo un nuovo comandante) hanno intensificato la lotta allo spaccio di stupefacenti nell’intero comprensorio e i militari hanno svolto molteplici attività quotidiane di controllo del territorio che hanno assicurato alla giustizia gli autori di vari reati.

Si ricordano in questi anni la brillante Operazione “Good Easter” che portò all’arresto di alcuni appartenenti a “Cosa Nostra”, così come l’Operazione “Fiori di pesco” che ha portato alla condanna di 12 affiliati a un clan mafioso ai quali sono state inflitte poi condanne per 150 anni di reclusione; ed ancora l’Operazione Bonnie e Clyde: tre catanesi arrestati per due rapine in banca, e poi altri arresti come una banda di minorenni scippatori e l’Operazione “De Greci” con l’arresto di una banda di ladri di auto che spaccavano i finestrini delle vetture facevano razzie all’interno e portando via tutti gli effetti personali e poi ancora l’Operazione “Spaccata” e l’arresto di un’intera banda dedita ai furti in appartamento.

Numerosi gli arresti operati, senza dimenticare che nel 2017 Maiello si è distinto, tra l’altro, nell’ambito del piano per la sicurezza per il G7 a Taormina, dove sono giunti per l’occasione i potenti del pianeta. Si chiude un’esperienza professionale portata a compimento con importanti risultati: un quadriennio nel quale il massimo responsabile della Compagnia di Taormina si è fatto apprezzare dai militari che hanno operato alle sue direttive ed è riuscito a conquistare anche la stima da parte della gente e di un’intera comunità. Ora lo attende un’altra sfida in Lombardia, che potrà dare ulteriore slancio alla sua carriera, anche se Taormina rimarrà certamente nel cuore del capitano Maiello.

Buona fortuna Capitano, con l’augurio e la certezza che la nuova avventura in Brianza saprà rappresentare un altro passo in avanti in una carriera di alto livello.

© Riproduzione Riservata

Commenti