TAORMINA – La Regione Siciliana stanzia un finanziamento di 960 mila euro al Comune di Taormina per la realizzazione di un nuovo asilo nido a Trappitello. L’intervento verrà realizzato con un cofinanziamento da parte del Comune di 470 mila euro che si impegnerà, quindi, in quota parte per dare vita al nuovo complesso scolastico previsto in via Santa Filomena.

Il progetto presentato dal Comune di Taormina e finanziato dalla Regione prevede la demolizione e ricostruzione di un vecchio fabbricato. Prevista anche una sala conferenze al piano terra. Il futuro asilo di Trappitello potrà accogliere 30 bambini. Si andrà adesso ad avviare la procedura di gara che verrà espletata dall’Urega.

Soddisfazione e’ stata espressa dall’Amministrazione comunale del sindaco Mario Bolognari. L’iter è stato seguito dall’assessore Enzo Scibilia, con il supporto del sindaco e dell’assessore Francesca Gullotta.

La vicenda aveva anche fatto discutere lo scorso anno, scatenando allora anche uno scontro politico con le opposizioni. La Giunta, a suo tempo, ha deciso di rinunciare a un precedente finanziamento ritenendo che gli oneri a carico del Comune sarebbero stati eccessivi.

Enzo Scibilia

“In precedenza – ha spiegato il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici, Enzo Scibilia – era stato portato avanti un iter già in atto di cofinanziamento per Taormina che chiamava questo Comune ad un impegno per 50 mila euro. Poi nel 2018, al nostro insediamento, ci è stata trasmessa una nota dalla Regione che incrementava questo onere a carico del Comune a 150 mila euro per la ristrutturazione dell’asilo nido. Ma si trattava di un intervento sul quale anche gli uffici non erano d’accordo perché non c’erano i necessari requisiti riferiti alla norma anti-sismica. Inoltre, nel vecchio progetto sarebbe venuto a mancare un intero piano, dei volumi consistenti, per problemi di altezza. Si sarebbe, come detto, ristrutturato un immobile ma in realtà sarebbero rimasti irrisolti i problemi. Nel frattempo è uscito un nuovo bando regionale per nuovi asili nido, che consentiva la demolizione, l’acquisizione dei volumi prima non utilizzabili, con un edificio anti-sismico e moderno per 60 bambini, di età da 8 mesi a 3 anni. Sui 470 mila euro di cofinanziamento è una prenotazione sul bilancio pluriennale, cioè nell’arco del triennio. Abbiamo fatto le cose alla luce del sole e nell’interesse della città e adesso la Regione ha concesso questo nuovo finanziamento che darà ai cittadini di Trappitello l’importante opportunità di avere un asilo per 30 bambini”.

© Riproduzione Riservata

Commenti