Urania Papatheu e Antonio Messina

ROMA – “La macchina della propaganda del Governo Conte ha ormai individuato nelle discoteche il capro espiatorio da colpire per dare agli italiani il segnale che l’emergenza Covid è tornata e che bisogna far proseguire quanto più a lungo possibile lo stato di emergenza”. Lo afferma la senatrice di Forza Italia, Urania Papatheu.

“Le sinistre – spiega la parlamentare azzurra – hanno scelto l’intrattenimento notturno come male dei mali: chiudono i locali notturni e rovinano migliaia di imprenditori, facendo perdere tanti posti di lavoro, in nome della strategia del paura di cui ha bisogno questo governo per restare al potere”.

“Solo il 20% dei locali aveva riaperto dopo il lockdown e con cinismo si manda in fumo un giro d’affari di 4 miliardi di un settore che impiega 50 mila persone. Titolari e personale, dj, pr, barman, addetti alla sicurezza, e molte altre figure animano un comparto vitale per il turismo, che ha già perso 400 milioni. Sono stata la prima a difendere la categoria degli imprenditori del divertimento notturno e, oggi più che mai, resto al fianco degli operatori dell’intrattenimento notturno. Ma soprattutto rimango certa che questi operatori economici e le maestranze si debbano sostenere e tutelare al cospetto di un governo che, con la propria tracotanza e meschinità, li ha presi di mira, umiliati e demonizzati. Vogliono colpire la movida, il divertimento e colpire i giovani per sottomettere il Paese, ma non gli consentiremo di continuare a spargere terrore e rovinare gli italiani”.

© Riproduzione Riservata

Commenti