Enzo Scibilia, vicesindaco di Taormina
Enzo Scibilia, vicesindaco di Taormina

TAORMINA – Il Comune di Taormina sta predisponendo una richiesta di finanziamento alla Regione Siciliana per la prevista realizzazione di una palestra polifunzionale a Trappitello. Si tratta di un progetto da 2 milioni e mezzo di euro. Con questa progettualità si punta a concretizzare la disponibilità nel territorio della popolosa cittadina taorminese di una struttura da 500 posti. La struttura verrebbe realizzata nella zona di via Santa Filomena e rappresenterebbe sia un’addizione al polo scolastico che si intende prevedere a Trappitello, sia anche un punto di riferimento per poter accogliere alcuni eventi al chiuso nella frazione. L’iter viene seguito dal vicesindaco Enzo Scibilia.

Da anni si parla, d’altronde, di Trappitello come una possibile alternativa a Taormina centro, dove c’è il Teatro Antico che domina le stagioni estive con la presenza del sito archeologico da 5 mila posti di capienza (quest’anno ridotti a mille posti per via dell’emergenza Covid). In compenso non c’è mai stata una concreta alternativa per il periodo invernale, per la bassa stagione, quando il Teatro Antico non può accogliere eventi per ovvi motivi climatici e c’è la necessita di avere a disposizione un altro luogo.

Trappitello potrebbe rappresentare, in questo senso, la soluzione ideale per questa prospettiva e per l’esigenza di creare un’alternativa in città. Intanto si comincerà a prevedere una palestra polifunzionale da 500 posti e poi il Comune non esclude ulteriori mosse per il futuro. Rimane, invece, in stand-by la situazione della ormai ex piscina comunale di contrada Bongiovanni, rimasta abbandonata da tre anni e sulla quale non si intravede all’orizzonte una svolta.

© Riproduzione Riservata

Commenti