Alessandro Marco Gaglio

TAORMINA – Alessandro Marco Gaglio, ex gestore della piscina comunale di Taormina, e amico di Giovanni Coco saluta così l’ex dirigente del Comune di Taormina.

“Caro Gianni, hai spento 40 anni di amicizia decidendo di lasciare questo mondo. Stavolta hai scritto ad altra gente ma a me no, perché sapevi che te lo avrei impedito come successe due anni fa durante le feste di Natale. Se avessi intuito che anche stavolta l’idea cancerosa continuava a corroderti il cervello avrei fatto senza esitare qualcosa di unico. Ti avrei riempito di botte e senza indugio avrei cercato di farti stare almeno un mese in ospedale. Mi sarei preso una bella denuncia per lesioni colpose o meglio dolose, ma sarei sicuramente oggi un uomo felice e convinto d’aver fatto una grande azione per un amico che aldilà di quello che hai potuto fare, nel mio cuore rimarrai sempre Gianni Coco, un bravo ragazzo”.

“A tutti coloro che hanno pensato bene di isolarlo, di infliggergli punizioni anziché parole di sostegno, di vicinanza e soprattutto di capirne l’uomo e il momento che stava attraversando, avendo già vissuto e non superate problematiche psicologiche importanti, dico e affermo che siete altrettanto colpevoli di quanto accaduto. Ora in nome della giustizia, fatevele voi le domande. Ciao Gianni, riposa in pace. La mia vicinanza ad Angelica, Enzo ed Emanuela”.

© Riproduzione Riservata

Commenti