ORLANDO (USA) (ITALPRESS) – In un programma Nba aperto dalla vittoria di San Antonio su Utah con il ritorno in campo e gli 8 punti di Marco Belinelli, nella notte italiana arrivano un successo e una sconfitta per gli altri due azzurri in campo. Vincono i Pelicans di Nicolò Melli che, così come gli Spurs del Beli, restano in corsa per un posto nei playoff. Il successo che New Orleans ottiene su Washington (118-107) è invece fatale per i Wizards che possono dire addio alle proprie ambizioni. L’azzurro in 18 minuti mette a referto 10 punti, 6 rimbalzi e un assist con un +18 che conferma l’ottimo contributo al successo dei suoi che, privi di Zion Williamson, hanno in Holiday e Ingram (rispettivamente 28 e 17 punti) i trascinatori). In doppia cifra anche Redick (15), Jackson (13), Favors (12) e Hart che, così come Melli, ne fa 10 dalla panchina. Niente da fare per Washington nonostante i 23 di Hachimura, i 22 di Bryant, i 20 di Brown Jr (con 10 rimbalzi) e i 18 di Smith.
Sconfitta per i Thunder di Danilo Gallinari che cedono ai Grizzlies, bravi a crederci nonostante un difficile inizio e a imporsi per 121-92 rimanendo in zona playoff.
Il Gallo gioca 19 minuti e mette a referto 12 punti, 2 assist e un rimbalzo. Il miglior realizzatore dei suoi è Chris Paul con 17 punti, ma Memphis ne ha di più e vince grazie ai 22 punti di Brooks e ai 19 a testa di Valanciunas (per lui anche 11 rimbalzi) e Morant.
Nella bolla di Orlando gran notte per i Celtics che battono 122-100 i campioni in carica dei Raptors. Boston domina e porta 7 giocatori in doppia cifra con Brown (20), Tatum (18) e Kemba Walker (17) migliori realizzatori, mentre per Toronto non è serata e il più prolifico è VanVleet che ne fa 13. Infine vittoria per i Nets (119-106 sui Kings) e per Philadelphia (108-101 sui Magic) con Brooklyn e Orlando (nonostante il ko) che staccano il pass per i playoff. (ITALPRESS).

© Riproduzione Riservata

Commenti