MILANO (ITALPRESS) – Banca Ifis e Illimity Bank annunciano di aver concluso una operazione di compravendita avente ad oggetto crediti non-performing (“NPL”) per un valore complessivo di circa 266 milioni di euro (“Gross Book Value”) e riferibili a circa 4.000 debitori. In particolare, il portafoglio ceduto da Illimity a Ifis Npl, società controllata dal Gruppo Banca Ifis, è composto da crediti unsecured, relativi a posizioni retail e corporate granulari acquistati da Illimity, prevalentemente nel 2019, nell’ambito di operazioni di investimento in portafogli di grandi dimensioni sul mercato primario. “Banca Ifis e Illimity, con questo primo accordo -afferma Katia Mariotti, Responsabile Direzione Centrale NPL di Banca Ifis – aprono le porte a una nuova collaborazione volta a garantire anche al mercato secondario dei crediti una maggiore efficienza e liquidità. Con questo deal, che riguarda un portafoglio acquisito recentemente da primarie controparti sul mercato primario, vengono valorizzate al meglio le diverse competenze ed expertise».
Andrea Clamer, Responsabile Divisione Distressed Credit Investment and Servicing di illimity, sottolinea che “l’operazione è stata realizzata individuando tra i crediti distressed finora acquistati da Illimity alcune posizioni non-core rispetto all’attuale modello di business. Continueremo a generare valore anche attraverso opportunità di cessione come questa e creando sinergie con player come Banca Ifis specializzati in asset class complementari al core business di Illimity. L’operazione di cessione annunciata oggi rappresenta la seconda operazione di questo tipo ed è un importante traguardo. Continueremo a lavorare in questa direzione cogliendo tutte le opportunità sul mercato”.
(ITALPRESS).

© Riproduzione Riservata

Commenti