la senatrice Urania Papatheu

“Giardini Naxos dovrebbe affrontare una stagione estiva con ordine e organizzazione, invece regna il caos. Dovrebbe essere una meta turistica di “serie A” ma viene governata come se fosse un paese di “serie Z””. Lo afferma la parlamentare siciliana di Forza Italia, Urania Papatheu.

“A Giardini Naxos c’è un parcheggio (Salluzzo) che potrebbe garantire 300 posti auto ma nessuno lo utilizza nelle more di scoprire di chi sia la titolarità – spiega Papatheu -. La movida viene criticata ma nei fatti non si fa nulla per gestirla come si dovrebbe. Gli imprenditori sfidano la crisi ma pagano una gestione approssimativa e cervellotica del territorio e sono costretti a pagare la vigilanza armata per garantire il divertimento all’interno dei locali: i loro fatturati crollano e ne fanno le spese anche i lavoratori, mentre gli stagionali ancora attendono risposte dal governo Conte che li ha abbandonati dopo averli sedotti con le false promesse da spergiuro dei grillini”.

“Altrove si chiude alle 04.00, a Giardini invece alle 02.00, si fanno due pesi e due misure – conclude Papatheu -, e cosi non si aiuta l’ordine pubblico ma avviene l’opposto, con migliaia di persone che nello stesso momento si riversano in strada e “scorazzano” liberamente di notte per la città, senza rispetto per la quiete e mettendo a rischio la pubblica incolumità. Giardini merita di più, ma questo dipende anche dai cittadini che in ambito locale come in quello nazionale troppo spesso sbagliano le scelte e poi si scordano che la “croce” va portata per cinque anni da chi l’ha voluta”.

© Riproduzione Riservata

Commenti