l'assessore alla Salute, Ruggero Razza

TAORMINA -Svolta all’orizzonte per il progetto riguardante l’ampliamento dei parcheggi al servizio dell’ospedale San Vincenzo di Taormina. Sull’argomento si è svolto un incontro tra il direttore generale dell’Asp Messina, Paolo La Paglia e l’assessore Ruggero Razza. Il manager dell’azienda messinese ha fatto un quadro della situazione su questa progettualità e dall’esponente del governo Musumeci è arrivato il placet ad un’accelerazione sull’iter.

“Abbiamo avuto modo di affrontare la questione con l’assessore – rende noto La Paglia – e posso dire che ha espresso forte interesse affinché si realizzi questa progettualità che è molto importante per l’ospedale di Taormina e quindi per il territorio. L’assessore Razza ha preso a cuore la vicenda e ha dato piena disponibilità affinché possa essere la Regione a reperire i fondi da destinare a quest’opera”. Dunque la vera novità emersa dal summit tra Razza e La Paglia è il parcheggio al servizio dell’ospedale San Vincenzo potrebbe essere realizzato direttamente con fondi regionali. Serve, in tal senso, un impegno economico pari a circa 6 o 7 milioni di euro. Nelle scorse settimane l’Asp Messina aveva posto un aut-aut, un sostanziale “dentro o fuori”, per la ditta che a suo tempo si è fatta avanti per proporre un project financing. “Non si può perdere altro tempo, è un’opera sulla quale c’è bisogno di accelerare le procedure e l’assessore condivide questa necessità, affinché si possa finalmente dotare il San Vincenzo di un nuovo parcheggio al servizio dell’utenza”.

Quello che sembrava, in pratica, il piano B ora sta diventando la soluzione principale: l’opera che pareva destinata a nascere con risorse private potrebbe diventare realtà con l’impegno della Regione. Le le parti si sono aggiornate ad un nuovo colloquio, da qui a breve, per dare seguito al percorso intrapreso. Da qui a qualche settimana si conta di arrivare ad una decisione definitiva, tanto più se la Regione garantirà i fondi necessari. C’è da fare in fretta perché i posti auto attuali non bastano più, il parcheggio attorno all’ospedale è saturo da tempo e l’utenza arriva numerosa, non solo dalla zona ionica o la Valle dell’Alcantara ma anche ai paesi etnei.

Già nel giugno di un anno fa è stata allora firmata tra la Presidenza della Regione Siciliana-Ufficio Speciale per la Progettazione, nella persona del dirigente, ing. Leonardo Santoro, e l’Azienda Sanitaria Provinciale di Messina rappresentata dal dg La Paglia una convenzione per l’affidamento della Progettazione di fattibilità tecnica ed economica dei Lavori per la realizzazione di una struttura multipiano da adibire a parcheggi e servizi presso il presidio di Taormina. Inizialmente si trattava di un maxi-progetto per importo stimato in 16 milioni di euro. Il tutto è stato rimodulato e ora prevede un parcheggio da 350 posti ed una foresteria per i familiari delle persone ricoverate, mentre è stata accantonata l’idea di realizzare una sala convegni e una sala ristorazione, ed è stata congelata pure l’eventualità di un’elipista e una piastra da utilizzare come pista di atterraggio per elicotteri. La versione definitiva del progetto potrebbe essere messa a punto con la struttura tecnica pubblica, appositamente voluta dal governatore Nello Musumeci. E nel frattempo è stata pure avviata la parte riguardante i rilievi geologici nel terreno dove dovrebbe essere realizzato il parcheggio, a monte dell’ospedale di Taormina.

© Riproduzione Riservata

Commenti