Cateno De Luca

TAORMINA – La Polizia metropolitana corre in aiuto della Città di Taormina per supplire all’attuale disponibilità di pochi agenti da parte del Corpo di Polizia locale taorminese. “Il sindaco metropolitano Cateno De Luca ha firmato ieri mattina il provvedimento per l’invio di unità a supporto della nostra Polizia locale”, rende noto l’assessore al Turismo e Commercio, Andrea Carpita, che era stato “investito” della necessità di affrontare l’argomento dai consiglieri di maggioranza Giuseppe Sterrantino, Salvo Abbate e Maria Grazia Russotti.

“La carenza di vigili urbani – afferma Carpita – rappresenta una problematica che in piena stagione estiva si trasforma in un vera a propria criticità per il nostro comune soprattutto in termini di sicurezza. Per questo motivo ho subito accolto la richiesta avanza dai consiglieri Giuseppe Sterrantino, Salvo Abbate e Mariagrazia Russotti di farmi portavoce chiedendo al sindaco di Taormina Mario Bolognari di chiedere un aiuto concreto alla Polizia metropolitana. Mi sono attivato personalmente prospettando il problema al sindaco metropolitano Cateno De Luca e all’onorevole Danilo Lo Giudice: a loro va il nostro grazie per essere intervenuti tempestivamente per la risoluzione, seppur temporanea, del problema così come avvenuto in occasione della riapertura del parcheggio “Le Rocce” a Mazzarò”.

“La Città Metropolitana di Messina – continua Carpita -, tramite una nota ufficiale, ci ha così comunicato che si impegna a fornire delle unità per il supporto ai nostri vigili nelle attività di vigilanza e di controllo del territorio. La carenza di personale nel Corpo di Polizia municipale a Taormina rappresenta un forte limite nel controllo del territorio, che si rende quantomai necessario anche in considerazione del fatto che gli spettacoli al Teatro Antico hanno ufficialmente preso il via”.

La Polizia metropolitana darà, dunque, supporto al Comune di Taormina nel mese che sta per iniziare. Ma, al di là della soluzione tampone, rimane sin qui irrisolta un’emergenza che è destinata a protrarsi almeno sino al prossimo anno, quando si spera che il Comune possa procedere alle assunzioni attese da tempo immemore.

© Riproduzione Riservata

Commenti