ROMA (ITALPRESS) – “Non dividiamoci per questioni fondamentali per il futuro dell’Italia. Mascherine, distanziamento e norme igieniche sono essenziali e non possono essere messe in discussione”. Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, intervenendo a “Radio Anch’io” su Radio1 Rai, in risposta al gesto di Matteo Salvini che ieri si è presentato in Parlamento senza mascherina.
“Siamo tra i pochi paesi del mondo che ha imposto una quarantena di 15 giorni per chi arriva da paesi extraeuropei e per Bulgaria e Romania, che vivono una situazione ancora delicata. E’ indispensabile tenere alto l’allarme. Tutte le regioni stanno facendo controlli”, ha aggiunto. Quanto alla riapertura delle scuole, “il comitato tecnico-scientifico farà una valutazione finale sulla riapertura delle scuole a fine agosto. In molti paesi del mondo, come Israele, la curva si è rialzata con la riapertura delle scuole. La chiusura delle scuole è stata la scelta più dolorosa che ho compiuto in questi mesi, ora la priorità è riaprire tutte le scuole nel mese di settembre”, ha concluso Speranza. (ITALPRESS).

© Riproduzione Riservata

Commenti