TAORMINA – In attesa di una soluzione risolutiva sulla gestione de Le Rocce, la Giunta di Taormina ha deliberato ieri l’ok all’utilizzo delle aree esterne adibite a parcheggio dell’ex villaggio.

Il bene, come si sa, è di proprietà dell’ex Provincia regionale di Messina ma la casa municipale con un’apposita nota ha chiesto nei giorni scorsi ai vertici di Palazzo dei Leoni la concessione temporanea sino al 30 settembre di alcune aree all’interno dell’oasi abbandonata e chiusa ormai da diversi anni, “al fine di fare fronte alle esigenze dei residenti e dei visitatori durante il periodo estivo”. “La città metropolitana – informa ora la Giunta nella relativa delibera di presa d’atto e di immediata esecutività dell’iniziativa – ha comunicato che “si può concedere l’area da adibire a parcheggio”. In tal senso l’ex Provincia ha posto comunque alcune condizioni ed in particolare che la “concedente sia di fatto sollevata da qualsivoglia responsabilità per danni causati a persone o cose, restando in capo al Comune di Taormina ogni obbligo nei confronti di terzi derivanti dall’area concessa e dal suo utilizzo”. Ed inoltre: “che il Comune di Taormina provveda con mezzi propri alla pulizia dell’area con la scerbatura, potatura ed eliminazione del materiale di risulta, e quant’altro occorre per renderlo fruibile alla sicurezza”, e che “si provveda alla regolamentazione degli accessi e dell’utilizzo nonchè alla manutenzione ed il mantenimento del bene in modo decoroso”. La Città Metropolitana ha chiesto, tra l’altro, per una delle due aree, denominata “interna” al complesso Le Rocce, una custodia h24″ e “tale condizione risulta inattuabile da questa amministrazione a causa della carenza di personale”. Mentre per la seconda area, quella esterna – si legge nella delibera della Giunta Bolognari -, è “invece possibile assicurare il rispetto di tutte le prescrizioni e condizioni poste dalla Città Metropolitana”.

La Giunta ha accettato le prescrizioni e ha sollevato l’ex Provincia dalle responsabilità disponendo ora l’avvio delle attività per ripulire l’area e adibirla a parcheggio, dando mandato al Corpo di Polizia municipale per i relativi adempimenti gestionali.
In pratica il Comune gestirà questa estate con utilizzo temporaneo al parcheggio l’area esterna antistante l’ex villaggio e quella all’ingresso del bene. Il tutto è stato deciso, con la relativa intesa, anche a seguito di un recente sopralluogo effettuato da amministratori e consiglieri comunali, alla presenza del sindaco Mario Bolognari, nel corso del quale è stato verificato lo stato dell’immobile e la fattibilità di questa soluzione provvisoria.

Tutta un’altra storia ancora da scrivere è quella del futuro del bene, sul quale permane incertezza. L’ex provincia vorrebbe vendere Le Rocce ma ad oggi non è stata avviata alcuna procedura di dismissione del bene.

 

© Riproduzione Riservata

Commenti