fisiokinesiterapia

TAORMINA – A suggellare un rapporto di collaborazione avviato già da alcuni anni, nei giorni scorsi il Dipartimento Riabilitazione dell’Asp di Messina ha avviato un percorso riabilitativo innovativo a beneficio dei soggetti disabili del Distretto di Taormina già assistiti dall’Aias di Taormina – Onlus. L’associazione taorminese, che da oltre un ventennio eroga servizi riabilitativi e socio – assistenziali ai portatori di handicap, ha ospitato infatti il 21 luglio l’equipe diretta dal dott. Giuseppe Quattrocchi che sta sperimentando l’efficacia del trattamento di ”infiltrazioni di tossina botulinica” a supporto di specifici trattamenti fisiokinesiterapici.

“Tale iniziativa – rende noto Aias – rientra tra gli “obiettivi strategici” dell’Asp Messina nel settore dell’assistenza territoriale e dell’integrazione socio-sanitaria, finalizzata a ridurre l’ospedalizzazione e la “mobilità passiva” per soggetti con spasticità e distonia ed è frutto della lungimiranza del dott. Quattrocchi e del suo staff che, a partire dal 2014, hanno sperimentato, come “progetto pilota”, tale tipologia di trattamento che pone oggi la struttura dell’Asp di Messina come “eccellenza” a livello nazionale”.

La visita agli utenti e la somministrazione del prodotto è avvenuta proprio presso i locali dell’ente di Taormina, invertendo la prassi in virtù della quale il paziente era costretto a raggiungere il capoluogo per beneficiare del trattamento, puntando invece a portare l’azione sanitaria quanto più vicino a chi ne ha bisogno. Nella stessa giornata i soggetti potenzialmente interessati a tale tipo di trattamento sono stati visitati per verificare la fattibilità di avviare tale prestazione.

“L’appuntamento inoltre è stato utile per informare e far acquisire le specifiche competenze al personale sanitario dell’ente, al fine di poter proseguire, sempre di concerto con l’equipe dell’ASP, tale servizio”. “Estrema soddisfazione per tale iniziativa – ha detto il presidente dell’Aias Marcello De Vita – che rafforza l’ormai più che decennale legame di collaborazione tra le due strutture (pubblico e privato) a beneficio dei tanti soggetti disabili del nostro territorio”.

© Riproduzione Riservata

Commenti