TAORMINA – Dopo la nota in cui preannuncia lo stop ai servizi gestiti da Asm per conto del Comune di Taormina, per i mancati pagamenti da parte degli uffici comunali, il liquidatore di Asm, Antonio Fiumefreddo manda un altro segnale alla casa municipale e dice no al vicesindaco Enzo Scibilia per la richiesta di concessione di un’auto di servizio dell’azienda. L’assessore aveva richiesto l’utilizzo del mezzo per recarsi in missione a Palermo, presso la Regione Siciliana. La risposta di Fiumefreddo non si è fatta attendere.

“Sono spiacente ma non si può procedere alla concessione dell’uso del nostro mezzo Ulisse, come da richiesta pervenuta al prot. Asm n. 2493 (prot. Comune n. 16484 del 16/07/2020), atteso che i servizi resi vedono successivamente il rigetto delle fatture da parte dell’Ufficio Tecnico e segnatamente da parte del dirigente ing. Massimo Puglisi”.

“L’uso – conclude Fiumefreddo – pertanto in queste condizioni esporrebbe la sua persona e lo scrivente al rischio di causare l’indebito arricchimento corrispondente alla prestazione. Valuterà, con il sindaco, se la condotta dell’ing. Puglisi non sia da rassegnare alla magistratura”.

“Distintamente” Fiumefreddo dice no. Ed è il secondo squillo in pochi giorni che arriva dagli uffici di contrada Lumbi all’indirizzo di Palazzo dei Giurati…

© Riproduzione Riservata

Commenti