PARMA (ITALPRESS) – La Sampdoria espugna il Tardini in rimonta e coglie la terza vittoria in una settimana, aggravando la crisi del Parma che, avanti di due reti all’intervallo, subìsce l’ennesima rimonta e il sorpasso dei rivali in classifica. Buon avvio dei crociati che chiudono i blucerchiati nella loro metà campo e sbloccano il risultato al 18′ grazie alla fiammata di Gervinho che raccoglie il passaggio di testa di Brugman, elude l’intervento di Bereszynski e spara un destro imprendibile sotto la traversa. Solo il Var annulla il raddoppio di Caprari in posizione di off-side dopo il miracolo di Audero sul tentativo di Kulusevski.
Lo svedese entra da protagonista nell’azione del raddoppio al 40′ propiziando con un cross da destra la sfortunata autorete di Bereszynski che è lo specchio fedele del primo tempo negativo degli ospiti, in costante sofferenza. Molto meglio fin dai primi minuti della ripresa, quando il neo entrato Maroni, in campo assieme a Bonazzoli, pesca da corner Chabot che sovrasta Kurtic e di testa accorcia le distanze.
Quagliarella, contrastato da Pezzella, sfiora subito il pari poi il Parma potrebbe chiudere i conti con Brugman che direttamente su punizione colpisce in pieno la traversa. La Samp non smette di crederci e ritrova la parità al 23′: Thorsby appoggia a Quagliarella che a giro dalla sinistra, complice la deviazione di Iacoponi, infila la palla nell’angolino opposto. Il ribaltone si completa al 33′, momento in cui Quagliarella serve in verticale Bonazzoli che di punta beffa Sepe firmando il suo quarto gol nelle ultime tre uscite. (ITALPRESS).

© Riproduzione Riservata

Commenti