il riconoscimento al Comune di Taormina

TAORMINA – L’assessore all’Ecologia ed Ambiente del Comune di Taormina, Enzo Scibilia, ha ritirato nelle scorse ore ’attestato della Regione per il Comune di Taormina, ritenuto comune virtuoso per la raccolta differenziata nell’anno scorso. “Pur essendo partita il 1 aprile, nel 2019 è stato raggiunto un importante traguardo. La percentuale è stata del 62% e quindi è pervenuto il riconoscimento della Regione”, evidenzia il sindaco Mario Bolognari.

“E’ un risultato che premia l’impegno del Comune e dei cittadini ma che soprattutto ci motiva a far meglio ancora da qui prossimi mesi”, aggiunge a sua volta il vicesindaco Scibilia. Il riconoscimento andato al Comune di Taormina ha interessato i comuni nei quali la raccolta differenziata ha fatto registrare una percentuale maggiore del 50%. Scibilia ha ricevuto l’attestato al complesso fieristico Le Ciminiere a Catania. L’atto consegnato reca la firma del presidente della Regione, Nello Musumeci e dei dirigenti ing. Calogero Foti e ing. Salvatore Cocina.

Si tratta di una notizia che va, per altro, a registrarsi proprio in un momento nel quale la capitale del turismo siciliano affronta una fase di difficoltà legata alle congiunture internazionali della crisi ed è anche costretto ad affrontare la problematica dei soliti soggetti che senza rispetto per l’ambiente e per il territorio non si fanno scrupoli ad inquinarlo depositando i rifiuti per strade, nelle zone periferiche e così formando delle micro-discariche. Una questione sulla quale il Comune intende stringere il cerchio attorno a tali soggetti, definiti “zozzoni”, cercando di sorprenderli con appositi controlli ed anche con il potenziamento in agenda di sistemi elettronici per il monitoraggio del territorio, come in particolare le cosiddette “foto trappole”.

© Riproduzione Riservata

Commenti