Giuseppe Conte

La corsa al Quirinale è partita. I primi nomi in corsa sono quelli di Pier Ferdinando Casini e Romano Prodi ma altri se ne aggiungeranno e la sfida è soltanto alle battute iniziali. E nella scalata al Colle arriva una voce clamorosa.

A quanto pare anche Giuseppe Conte potrebbe puntare a diventare il prossimo Presidente della Repubblica. Questo è il rumors, a dir poco clamoroso, che sta circolando tra i corridoi di palazzo e che si fa sempre più insistente.

Il paradosso, ma forse la vera chiave della vicenda, è il nemico di Conte in maggioranza, spina nel fianco di tutti i provvedimenti (contestati ma ‘poi puntualmente votati). Quel Matteo Renzi che sta già lavorando alla sua strategia e vorrebbe puntare su Casini. Ma l’ex leader dell’Udc lo sa bene che il senatore fiorentino è un tipo volubile che pur di arrivare all’obiettivo è disposto a tutto e anche a cambiare cavallo, senza farsi troppi scrupoli. Per info chiedere a Enrico Letta.

Per questo si vocifera di una possibile intesa tra Conte e Renzi così, dopo i rapporti tesi degli ultimi mesi, e potrebbero adesso aver siglato una sorta di pax: disco verde al Piano shock proposto da Italia Viva, in cambio di un possibile appoggio nella corsa verso il Quirinale. Con questo asse i due realizzerebbero i rispettivi obiettivi e troverebbero una convergenza nel fine comune di fregare Matteo Salvini.

E, se così fosse, se il patto Conte-Renzi diventerà relatà, nel frattempo Pd e M5S, oltre che la stessa Italia Viva, si libererebbero di un personaggio che, sondaggi alla mano, appare sempre più ingombrante e che potrebbe persino ambire a diventare il leader del futuro centrosinistra.

© Riproduzione Riservata

Commenti