torna Inferno di Dante

TAORMINA – Tornano gli spettacoli di maggior successo nella stagione teatrale estiva dello scorso anno: l’Inferno di Dante e l’Odissea di Omero nelle Gole dell’Alcantara. I lavori teatrali che hanno riscosso un enorme successo di pubblico perché sono a un tempo di grande livello artistico e popolarissimi, com’era del resto nelle intenzioni dei produttori, Buongiorno Sicilia e Vision Sicily. I due kolossal, per tutte queste loro caratteristiche, sono stati inseriti nell’elenco dei Grandi eventi 2020 dall’Assessorato al Turismo della Regione Siciliana. L’evento viene sostenuto anche dall’Associazione Albergatori di Taormina. BlogTaormina si conferma anche quest’anno media partner di questi spettacoli che richiamano la presenza di un pubblico internazionale.

E c’è infatti una grande attesa da parte degli spettatori, affamati di teatro dopo il lockdown, per il ritorno delle due rappresentazioni, che, entrambe dirette da Giovanni Anfuso, debutteranno presto: il 23 luglio aprirà la stagione l’Odissea che andrà avanti per venti repliche, – due a sera dal giovedì alla domenica per cinque settimane – mentre dal 27 agosto il magnifico scenario delle Gole ospiterà l’Inferno.

I produttori hanno ovviamente dedicato grande attenzione alla sicurezza degli spettatori: ingegneri specializzati hanno progettato le piante – su una riva ci saranno in tutto 198 posti a sedere, mentre sull’altra riva, al di là del fiume, reciteranno gli attori – e tracciato percorsi da e per il greto del fiume che consentissero sempre l’indispensabile distanziamento. Sono stati inoltre messi a punto tutti i protocolli di sanificazione tenendo conto tra l’altro che si opera all’interno del Parco fluviale dell’Alcantara.

Odissea di Omero

“In questa edizione di Odissea – ha raccontato Anfuso – ci saranno molti degli straordinari attori che lo scorso anno resero indimenticabile lo spettacolo, a cominciare da Davide Sbrogiò e, Angelo D’Agosta che rappresentano il primo l’Ulisse maturo e il secondo quello giovane. Nel mio adattamento, infatti, ci sono due Ulisse in scena contemporaneamente. Quello che vive le storie di Polifemo, di Circe, delle Sirene, e l’altro, ormai invecchiato, che torna a casa nella sua Itaca. Ma quella narrata è soprattutto la storia di una comunità che si presenta in scena per raccontare sé stessa e la propria immutabile umanità”.

Come detto, c’è dunque grande attesa da parte degli spettatori, e già da questa settimana sarà possibile acquistare i biglietti on line attraverso il circuito Boxoffice Sicilia, per informazioni è possibile chiamare il centralone allo 095.7225340.
Per richiedere informazioni o comunicare via Whatsapp, il numero di Buongiorno Sicilia è il 347 638 0512.

© Riproduzione Riservata

Commenti