ROMA (ITALPRESS) – “L’invito di Conte, che ci chiede di mettere da parte le antiche divergenze, non può restare lettera morta”. Così il presidente della Regine Puglia, Michele Emiliano, in un’intervista a la Repubblica, sull’auspicato patto per le regionali tra centrosinistra e 5Stelle. “Non si tratta di convenienza elettorale. Il centrosinistra – spiega – potrebbe vincere lo stesso le elezioni e i grillini avere un loro discreto risultato. Ma in ballo c’è un progetto politico che è quello di allearsi nella regione del presidente del Consiglio, dove – aggiungo – c’è un Pd molto innovativo e direi ‘sovversivò rispetto al Nazareno. Quindi questo è il terreno di coltura giusto per un accordo alle regionali”. Poi, aggiunge: “Ci sono due mesi per trovare un accordo con i 5Stelle. Non mi rassegno a un ipotetico tempo scaduto. Se ci confrontiamo sui contenuti, il tempo c’è. La mia coalizione è aperta ai 5Stelle prima e dopo le elezioni”. Secondo Emiliano “insieme noi Dem e i 5Stelle potremmo spingere verso una nuova capacità di gestire le politiche economiche, a partire dalla scommessa ambientale. Rispetto alle posizioni di partenza del Pd nazionale, grazie anche a Zingaretti, in Puglia siamo riusciti a spuntarla sull’idea di decarbonizzazione dell’Ilva in un progetto generale di Green New Deal. Da qui può partire un dialogo con i grillini”.
Quanto a un possibile dialogo con Forza Italia, il governatore chiosa: “Aprire questo fronte è destabilizzante. Noi dem siamo l’alternativa ai forzisti”.
(ITALPRESS).

© Riproduzione Riservata

Commenti