lavori in corso all'ex Villa San Pancrazio

TAORMINA – Procedono a pieno ritmo a Taormina i lavori di ristrutturazione dell’ex Villa San Pancrazio, che dopo tanti anni tornerà presto ad accogliere i turisti in virtù del piano di ristrutturazione avviato dalla società Luxury Private Properties, controllata dalla famiglia Giotti di Firenze.

La Luxury Private Properties si è impegnata nei mesi scorsi con un nuovo progetto di rilievo nell’hotellerie siciliana, riguardante tre strutture di lusso a Palermo, Siracusa e Taormina con l’annunciata creazione complessiva di 109 nuovi posti di lavoro (di cui 44 a Palermo, 40 a Siracusa e 25 a Taormina). L’investimento posto in essere è di 34 milioni di euro, di cui 14,5 concessi da Invitalia attraverso il contratto di sviluppo.

La strategia della Luxury Private Properties, proprietaria a Taormina anche dell’Hotel Ashbee, ha previsto la riqualificazione dell’Hotel Excelsior di Palermo, storica struttura nel centro della città, con il passaggio da 4 a 5 stelle lusso, e poi a Siracusa l’ammodernamento del complesso alberghiero Des Etrangers, con il passaggio ad hotel 5 stelle lusso. A Taormina si sta lavorando, invece, per la realizzazione di una struttura, sempre a 5 stelle, denominata Basileion che sta prendendo forma attraverso la ristrutturazione dell’ex Villa San Pancrazio, storico edificio dei primi del ‘900, con vista sulle antiche domus romane, dove nei prossimi anni si prevede un’area museale da porre a disposizione della città. Si parla di un’area archeologica con quattro domus romane di età augustea, ricche di mosaici che arricchirà l’offerta culturale di Taormina ed interessata in questi anni da alcune campagne scavi (che hanno visto protagonista tanti studenti, con l’Università di Messina attraverso la direzione scientifica del prof. Lorenzo Campagna del Dicam-Dipartimento di Cività Antiche e Moderne di UniMe e con il coordinamento delle attività a cura di Lorenzo Toscano Raffa, ricercatore del CNR Ibam di Catania). Il restauro di questo sito storico dovrebbe essere ultimato nell’arco dei prossimi tre anni con fondi della Luxury Private Properties.

L’ex Villa San Pancrazio, una volta ultimati i lavori (che scontano, ovviamente, anche alcuni ritardi per la fase di lockdown) avrà 19 camere, oltre a ristorante, sale congressi e spa. Il 2021 dovrebbe essere l’anno buono per la riapertura di questo edificio che dopo tanti anni di degrado e abbandono si vestirà da elegante boutique hotel per tornare protagonista nel circuito dell’ospitalità a Taormina.

© Riproduzione Riservata

Commenti