l'assessore Andrea Carpita

Taormina. Via libera del Consiglio comunale di Taormina all’atto di indirizzo per avviare la predisposizione di un bando di gara per l’esternalizzazione della gestione del Palazzo dei Congressi. L’Ammnistrazione di Taormina ha impresso un’accelerazione per procedere all’affidamento a privati dell’auditorium di piazza Vittorio Emanuele II. Il placet dell’assemblea, presieduta da Lucia Gaberscek, è arrivato dopo una lunga discussione in aula. L’atto concerne “la concessione dei servizi di promozione e gestione delle attività congressuali e di organizzazione degli eventi”.

“Negli ultimi 2 anni, come del resto anche in passato – ha spiegato l’assessore al Turismo, Andrea Carpita, proponente dell’atto – c’è stato un saldo negativo per il Comune nella gestione del Palacongressi – ha spiegato l’assessore al Turismo, Andrea Carpita -, nel 2018 un passivo di quasi 42 mila euro e nel 2019 di quasi 28 mila euro. Per avere la piena funzionalità dell’immobile servono una serie di interventi e di manutenzioni di cui non può farsi carico il Comune, che non ha le apposite risorse. Abbiamo fatto una stima di tutto ciò che occorre per rendere pienamente funzionale la struttura e servirebbe più di Un milione di euro per poter avviare un’attività congressuale di livello. Nel frattempo abbiamo intercettato nel 2019 un finanziamento per l’ammodernamento delle macchine di scena, arredamento dei camerini e installazione di nuovi proiettori a led. Chi assumerà la gestione avrà dei costi a carico piuttosto elevati. Abbiamo stabilito il periodo di concessione in 9 anni, e la cifra di canone di locazione annuo in 44 mila euro, riservandoci la possibilità di far utilizzare il palazzo per 30 giorni per una serie di manifestazioni come TaoFilmFest e Taobuk, quindi per TaoArte e alcune associazione locali. La concessione è necessaria per dare nuova linfa all’offerta turistica a Taormina e per allungare, quindi, la stagione ed aiutare le attività economiche del territorio”.

© Riproduzione Riservata

Commenti