Andrea Raneri, ex vicesindaco della Giunta Giardina

Taormina. “Sul progetto per il polifunzionale all’ex oratorio dei Salesiani vogliamo vederci chiaro. Lo stesso discorso vale per l’attività di ristorazione prevista al Teatro Antico. Sul territorio di Taormina è già stato fatto di tutto e di più, è arrivato il momento di porre dei paletti”. Il monito arriva dal responsabile di Fratelli d’Italia a Taormina, l’ex vicesindaco Andrea Raneri.

FdI accende i riflettori sul progetto che andrà il 7 luglio in conferenza dei servizi preliminare nell’aula consiliare di Taormina. “Quando ero vicesindaco ho fatto allora una battaglia per l’immobile di via Pirandello dell’ex scuola dei Maristi e con la stessa determinazione ora la volontà è quella di tutelare anche la storica ex area dei Salesiani, sulla quale per altro c’è un vincolo di destinazione d’uso stabilito dal Consiglio comunale con apposita delibera del maggio 2013”.

“Chiederemo di poter acquisire gli atti sul polifunzionale di Via Don Bosco, così come anche vogliamo capire che tipologia di interventi si stanno realizzando al Teatro Antico. Il progetto prospetta una caffetteria. Le solite “malelingue”, invece, ritengono che si tratterà invece di un bar o persino di un ristorante con vista panoramica in un punto che, ovviamente, ha uno straordinaria panoramicità. Noi rispettiamo tutti coloro che intendono investire nella nostra città ma vogliamo che si faccia chiarezza. Non è possibile che tutto passi sulla testa della città senza che i cittadini sappiano nulla, se non poi a cose fatte”. “Su queste ed altre vicende – rimarca Raneri – il centrodestra taorminese si muoverà in modo sinergico e sulla stessa posizione di Fratelli d’Italia si trovano anche i rappresentanti della Lega, di Forza Italia e di Diventerà Bellissima”.

© Riproduzione Riservata

Commenti