ambulanti in Corso Umberto a Taormina

Taormina. Aspettando i turisti stranieri, mentre Taormina in questo momento viene gremita soprattutto dal turismo di prossimità, torna intanto il fenomeno dell’ambulantato selvaggio ed esplode la protesta degli operatori economici.

“Stiamo andando incontro ad una stagione di grandi difficoltà e, come se non bastasse la crisi, dobbiamo fare i conti anche con la solita concorrenza sleale degli ambulanti, è una cosa che non si può accettare”, è il monito che arriva dall’Associazione Commercianti Taormina.

“Chiediamo venga convocata una conferenza dei servizi affinché tutte le Forze dell’Ordine possa dare il proprio apporto nel necessario contrasto all’ambulantato abusivo – afferma il presidente di Act, Pietro D’Agostino -. Non possiamo delegare soltanto la Polizia municipale, che ha pochi agenti a disposizione, ad occuparsi di questa emergenza. Gli operatori di Taormina chiedono legalità e questo fenomeno, invece, è sinonimo di abusivismo, trattandosi di persone che non pagano le tasse e fanno concorrenza sleale. Già c’è poca clientela ed è intollerabile che, per di più, debbano esserci gli abusivi a creare ulteriori problemi a chi quest’estate è alla prese con una crisi senza precedenti”.

© Riproduzione Riservata

Commenti