rendering del porto di Giardini Naxos

Giardini Naxos. In attesa del via libera definitiva della Regione Siciliana, il porto di Naxos si avvia verso la prospettiva comprensoriale del doppio nome con Taormina. “E’ la proposta che ho già avanzato e che mi auguri diventi realtà. Ho avuto modo di evidenziare, a più riprese, che il porto di Giardini Naxos è il porto dell’intero comprensorio, e quindi anche di Taormina. Molto probabilmente la questione dovrà essere definita da chi verrà dopo di me alla guida della Città di Giardini: spero e sono convinto che il futuro sindaco si muoverà in questa stessa direzione”. La proposta avanzata da Lo Turco è quella di chiamare il porto “Porto di Naxos-Marina di Taormina”. “Mi sono già mosso in tal senso tempo fa e questa iniziativa è ancora oggi valida e mi auguro venga confermata in via definitiva”, rimarca Lo Turco, che aggiunge “Sono certo vi sia la condivisione da parte della Città di Taormina, che ha detto di no all’ipotesi di un porto nella baia di Villagonia e che ha ritenuto, invece, proprio di puntare sul porto di Naxos come porto del comprensorio”, ha dichiarato il primo cittadino.

Il progetto per il porto di Naxos in questo momento è all’ordine del giorno della Commissione regionale Via-Vas per questo ultimo aspetto propedeutico poi a poter convocare la conferenza dei servizi finale. L’iter è rimasto sin qui congelato a causa dell’emergenza sanitaria, e la politica regionale ha dato spazio ad altre priorità. Non appena si andrà ad esitare anche questo punto, se come l’Amministrazione auspica dovesse essere arrivare il nulla osta alle opere previste, si potrà indire la conferenza dei servizi conclusiva, che a questo punto – calendario alla mano – diventa presumibile sia poi uno primi attimi del prossimo sindaco di Giardini Naxos che verrà eletto in autunno (il voto dovrebbe tenersi in primavera).

© Riproduzione Riservata

Commenti